PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vuoto

Vuoto,
riempito dal silenzio
che mi circonda.

Infranto solo dai battiti
del cuore che forti
scuotono il mio petto.

Che ne farò
di quell'immenso sentimento
che ancora nutro per tè?

Vivo nel tuo ricordo
ma tutto ciò è folle,
se non patetico!

Oramai non ci sei più
e nulla potrà
essere come prima.

 

0
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2016 09:51
    Ma che bravo che sei nel tuo dolce poetar!

8 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 24/07/2008 19:28
    Tutti possediamo un vulcano ingestibile dentro di noi, l’amore; ma spesso abbiamo bisogno che il nostro sia un amore indulgente, in questi casi tutto si sistema e i tuoi versi diventano poesia.
  • Antonio Fabbric il 23/07/2008 21:48
    Grazie Nicoletta per il tuo commento, forse hai ragione: non è patetico.
  • nicoletta spina il 19/07/2008 16:12
    Struggente e intrisa di pathos, ma non patetica. Si sente il gusto dolceamaro di ciò che è stato e avrebbe potuto essere. Molto piaciuta e condivisa, perchè anch'io l'ho vissuto.
  • Antonio Fabbric il 18/07/2008 22:05
    Grazie Anna, sei gentilissima!
  • Anna G. Mormina il 17/07/2008 21:15
    ... è vero, nulla potrà essere come prima, ma il cuore e la tua mente non sono "patetici" sono pieni del suo ricordo e finchè ricorderai, lei ci sarà ancora!
    Poesia piena di dolore, ma molto bella, complimenti, sei bravo!
  • Antonio Fabbric il 16/07/2008 23:06
    Angelica è vero, un grande amore vive per sempre... nei cuori dei suoi protagonisti.

    Vincenzo, poetico come sempre
  • Anonimo il 16/07/2008 18:22
    Eppure anche se il silenzio assordante, riempie il vuoto...
    quest'amore non sarà facile, metterlo da una parte...
    un grande amore vive per sempre... comunque..
    Ciao Antonio
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 16/07/2008 17:20
    eppur ne vivrò sempre... vivo di questo Pathos... folle... fatto di silenzio e d'un grande immenso cuore che batte... al pulsar de mio sangue...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0