username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

C’è e non c’è (vedi e non vedi)

è più reale è ciò che più non si può toccare:
la Volontà.


è più irreale ciò che tocchi:
che c’è

20. VII. 2008

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Agostino Griffante il 12/05/2010 10:51
    carina dai, non c'è male ed è un po' vera da un punto di vista. Carina...
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/07/2008 10:39
    Sono d'accordo.
  • pietro luigi crasti visintini il 22/07/2008 05:11
    IVAN, molti denunciano le gravità di questo mondo che ci fanno precipitare ma moltissimi non fanno niente, stanno a guardare. Perché?
    Grazie del tuo commento
  • Ivan Bui il 21/07/2008 17:35
    ... la volontà a volte riesce a far diventare reale anche... l'irreale. Speriamo siano in molti ad avere la volontà di lottare per migliorare questo mondo così mediocre.
  • Vincenzo Capitanucci il 20/07/2008 19:33
    La volontà divina... vola in un'onda di luce invisibile... ma percettibile...
    ciò che tocchi... ha bisogno di nuovi occhi... per essere sentita nella sua essenza... che è...
    son due rette parallele... che s'incontreranno nell'infinito... spirito e materia... in nozze mistiche...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0