accedi   |   crea nuovo account

Angelicamente 777 a Dinai Donai Adonai

Solo petali su profumo di viola
in batuffoli azzurri di neve tiepida
Possono descrivere la vellutata dolcezza
Dell'addormentarci insieme
volteggianti nella sacra bellezza della notte

il nostro Soave
respira Amore

Sensazioni emozioni
pervadono interamente i nostri corpi
Portandoci da delicate carezze
Lente lenze alla deriva
Abbandonate
Ad un fragile mare incanto

le nostre tenere braccia   
Sono già dita intrecciate
In dolcissimo sogno

sempre insieme cullati
Uno per l'altro
Senza più nessuna distinzione
fra l’un l’altro

voliamo
in aureola di luce
Leggermente diffusa

Si spengono in fiammella i nostri fragili occhi

Si accendono tenui aloni
nelle vellutate ali
Delle nostre alate morbide piume

dando divinità
ai nostri Sensibili Sorgenti Corpi

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 22/07/2008 22:01
    ... poesia piena di sentimento di passione, molto romantica!
    ... mi piace molto Vincenzo!... ti abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0