PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vizzini

Nel bosco bello di Milo,
in questo ottobre incantato,
calpesto un tappeto di gialle foglie
accartocciate,
di ricci verdi e spinosi che lasciano intravedere
lucide castagne,
forse dimenticate.
Ma il passo è lento, il cuore stanco,
e fra i tanti sentieri diramati
io ricerco il "mio antico sentiero"
e lo cerco oggi, in questo autunno del tempo,
e di mia vita.
Incerta e sola mi sento,
ma tanto possono gli anni e le fatiche vane?
Da una spumosa nuvola
filtra un raggio rilucente
e con il vento arriva a me come un alito di vita.
Ecco la visione appare:
è una calda estate del tempo e di mia vita
e salgo intrepida con la "mia cordata"
insieme siamo in ripida salita
lassù lassù fra gli argentati uliveti
nella verdeggiante collina di Vizzini.
Rinasce in me come una forza nuova
e ritrovo il mio sentiero
qui, nel castagneto immenso,
oggi, nell'autunno del tempo e di mia vita.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0