PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amore mio

Il sonno mi investe come un oggetto
al banco dei pegni
e come un rigetto
mi sputa nel mondo dei sogni
e li ti incontro.
Ecco i ricordi;
i ricordi del passato
che pensavo aver rimosso
ma che avevo solo spostato.
Non riesco a dimenticare
ciò che sei stata per me
e ora nel cuore
porto così tanto dolore
che la sola cosa che so fare
e restare fermo.
Ma ora cheil dolore e diminuito
non resterò per sempre fermo
perchè ricordati che il dolore
e diminuito
ma il mio amore è intatto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aldo Zucco il 18/12/2008 09:44
    Mattè... Sta vale nn se ne vuole andare dalla tua mente!!! e tu lo sai cm ti capisco... cmq niente è impossibile!!! Cmq davvero bella questa poesia!!!
  • Matteo Fam il 06/08/2008 12:30
    ringrazio tutti per i commenti anche se non li merito perchè ho scritto il falso io non ho più la forza per muovermi non riuscirò a fare qualcosa ho sbagliato fin dall'inizio a far passarre troppo tempo e adesso non riesco a aggiustare le cose. Purtroppo restero fermo immobile vedendo la mia vale crescere diventare una donna a tutti gli effetti e volare via nelle braccia di un'altro uomo.
  • Vincenzo Capitanucci il 24/07/2008 04:21
    Stupendo ostinato Amore... integro nella sua forza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0