PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Noi tanti. Vivi, morti

Uomini, donne, bambini, vecchi.

Sempre più tanti,
sempre più soli

sempre meno liberi,
sempre più sofferenti

nella finta gioia
nella vita strappata
e trasformata,

simile a prima della morte

16. V. 2005

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 24/07/2008 06:07
    Questi sono i frutti di un grande progresso tecnologico... e del mondo dell'avere... sono morte...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0