accedi   |   crea nuovo account

Canto di una Sirena

Mare,
perché allunghi
i tuoi bianchi artigli
e quasi mi sfiori?
e dalla spiaggia
mi inviti
con le tue braccia increspate
nelle tue cavità
più profonde?

Fu da quel giorno
in cui,
spruzzato di pioggia,
compresi
di essere un cavallo marino
che inseguiva
rapito
il dolce canto di una sirena.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Chicco Tatino il 27/09/2008 21:34
    Bello l'amore vero? Deliziosa.
    Chicco Tatino
  • terry Deleo il 24/07/2008 22:31
    Un Ulisse in balìa del canto delle sirene?... ti vedo, su quella barca, in mezzo alla tempesta..
    Straordinaria. terry
  • sabrina balbinetti il 24/07/2008 21:47
    il richiamo del mare è una calamita o una calamità?
    vai cavalluccio verso la tua sirena... spiegata!
  • giuliano paolini il 24/07/2008 16:00
    e allora galoppa nelle sconfinate praterie oceaniche ma non farti mai imbrigliare o peggio attaccare carrozze
  • sara rota il 24/07/2008 14:12
    Fortunato è chi può raggiungere anche le più recondite distanze del mare... piaciuta
  • Anonimo il 24/07/2008 13:06
    Atmosfera mitica e mitologica...
    Emozioni da... Sognatore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0