PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

l'alba di una rinascita(monaci tibetani)

Siamo l’acqua del fiume
che scorre silenziosa
nelle vene di un mondo leucemico
dove non esiste alchimia
capace di guarire.
Siamo prezioso oro
nascosto nei granai del tempo
al riparo da predatori
dal piumaggio cangiante
che si fingono custodi del tempio.
Il nostro cuore di neve
continuerà a pulsare pacificamente
ritmato dalla preghiera
e l’arancione delle nostre vesti
non ricorderà un sole al tramonto
ma l’alba di una rinascita.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • sabrina balbinetti il 31/07/2008 21:42
    GRAZIE di cuore per i vostri commenti... sono pillole di fiducia anche perchè sono sempre molto scettica quando non scrivo in dialetto.
    Tibetano-romanesco?... ci proverò!
    xxxxbaci da roma
  • Annamaria Ribuk il 28/07/2008 22:22
    bellissima!!!!!!!!!! ogni alba è una rinascita...
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/07/2008 18:21
    Ci si perde felici in questi versi, non so dire altro.
  • giuliano paolini il 24/07/2008 15:19
    la poesia mi piace molto perche' non la hai scritta in tibetano romanesco?
  • suzana Kuqi il 24/07/2008 12:52
    molto bella
  • Vincenzo Capitanucci il 24/07/2008 12:20
    VERGALOO...è UN GRIDO CHE AVEVO SPEDITO ALLO STAFF DI GRILLO... VUOL DIRE tIBET LIBERO... HO VISIONI.. PER MODO DI DIRE Arancioni... Anche in Rosa bea... che è arancione... arranchiamo ancora un pò... verso quest'alba... turchese-arancione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0