PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

D'azzurro intenso

Ho colorato i miei orizzonti,
da una terrazza
guardavo sempre verso nord
e allungando il braccio
annullavo le distanze,
eliminavo la fatica.
Su un mare ostile
veleggiavano i sogni di un bimbo,
oltre quella linea
che soltanto occhi ciechi
possono vedere...
E le tre punte
ch'io contavo
tali son rimaste,
o forse chissà
non so proprio contare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Kiara Luna il 29/01/2009 14:10
    In fondo, non lasciare il nido, può essere bello e ti mantiene salde le radici.. e nel contento tiene vivo il tuo saper sognare... Veramente bella.
  • sabrina balbinetti il 24/07/2008 21:01
    .. itorna la tua sicilia... molto ben descritta
    ciao sabry

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0