PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canto Libero

L'umidità sale assieme
alla famelica calura
e scioglie gli ultimi
frammenti d'ingenuità.
Mi hanno deluso tutti!
Anche l'inchiostro
mi è nemico!
Tutti si fingono conformisti
e rifiutano la mia realtà.
Scrivo parole di fuoco...
brucio tra le fiamme dell'inferno,
rimpiangendo il pallido
purgatorio del silenzio...
Se solo potesse il mondo
frantumare in mille pezzi
l'oscuro specchio del pudore
e sputarne i ciocchi
nel fiume in piena
della passione che li divora...
Se solo potesse spezzare
quelle catene che ne stringono
i polsi e lo imprigionano
tra i ghiacciai di Lucifero...
Tra incantesimi e soavi melodie
sogno di volare al di là
delle nuvole, nei sorrisi
dei bambini, nel battito
dell'usignolo, nel respiro
della brezza marina, nel fremito
di un fiume in piena...

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • sabrina balbinetti il 15/07/2008 23:10
    finalmente arrivano i sogni a rischiarire tanto buio... comunque bella!
  • Giovanni Di Girolamo il 03/07/2006 14:33
    Sei un poet maudit!
    Sei un poeta "naturale"!
    Giovanni
  • IvaDiva il 05/05/2006 16:17
    NN MALE. APPREZZABILE LA PARTE INIZIALE E FINALE MENO QUELLA CENTRALE. CIAO. IVANA.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0