username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Paradiso in una nuvola

Soli in quella stanza,
il sole filtrava appena dalle persiane chiuse,
un raggio illuminava il tuo viso,
mi guardavi e le tue labbra si schiusero in un sorriso,
l'estasi colse l'animo mio,
mi sentivo come su di una nuvola,
leggero senza pensieri.
Volevo avvicinarmi... ma il cuore impazzito
m'impediva ogni movimento,
restai come paralizzato,
non comandavo più le mie gambe,
passarono attimi incredibili.
Mi ritrovai vicino a te, senza accorgermi di nulla,
mi sfiorasti un orecchio,
accarezzai il viso tuo e
le mie mani si fermarono tra le tue.
Magica atmosfera si stava creando,
non sentivo più nulla... ero perso in te.
Una tua parola mi riportò giù
dalla mia nuvola ma per poco,
mi dicesti... ti amo.
Persi il contatto con il mondo,
non ero più in quella stanza,
volavo su alto nel cielo della passione.
Magica atmosfera senza fine,
veleggiavo intorno alla tua anima,
sfioravo il tuo cuore
fino a posarmi ad ascoltarlo,
palpitava per me...
un abbraccio infinito,
amore... amore... amore,
che paradiso.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dante Pagnanelli il 21/03/2009 00:04
    Ecco il momento dei momenti, l'attimo che si fa fatica a descrivere: l'innamoramento.
    Mi piace
  • Anonimo il 05/08/2008 18:44
    Maurizio... rapito dall'amore..
    che sensazione unica e meravigliosa...
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0