PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I giorni

Vorrei scrivere una poesia
che parli d'amore,
che parli di me, di te, e
di quanto tristi siano i giorni.
I giorni in cui nè mare,
nè cielo, nè roccia, nè sabbia
possono consolare
la mia penna malinconica.
Vorrei scrivere parole dorate
che racchiudano l'essenza
di sentimenti profondi,
di storie indelebili,
di sogni scordati.
Vorrei scrivere di noi,
di come il vento ha
soffiato sulle nostre
limpide vite.
Vorrei comporre versi divini
che descrivano l'ardore
di una vita,
la potenza di uno sguardo,
la dolcezza di una parola,
l'esattezza del destino.
Vorrei dedicarti tutta
la mia poesia questa sera,
regalarti la mia
arte ancora grezza.
Eppure temo di non riuscire
con un verso, con una strofa
a dedicarti questo amore,
questa storia,
questa agitazione,
questo nostro mondo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Dannunziano _ il 04/07/2009 21:39
    bella!
  • Mirko Bernardi il 18/04/2009 17:29
    dolce,, rafinata,, incompresa ricca di senso è di malinconia e di gioia, come osservare la pazienza delle onde, del loro rientrare e sottrarsi al mare per un istante.
    ps ho pubblicato un frammento del mio romanzi, dimmi che ne dici.
  • augusto villa il 16/01/2009 23:20
    Ma che bellaaaaa!!!
    Complimenti per la delicatezza... e per l'intensità... Brava Bravissima!!!
  • nemo numan il 13/12/2008 09:51
    bellisima
  • Aedo il 07/08/2008 23:08
    La tua poesia mi è piaciuta moltissimo: è diretta, immediata e riesce a trasmettere il senso profondo delle emozioni. Mi sono ritrovato nella situazione da te descritta, perché l'amore è una condizione universale, come le speranze, le illusioni, le delusioni. Bravissima!!!
    Ciao
    Ignazio
  • Nicola Saracino il 06/08/2008 14:28
    La delicatezza del tuo rispetto per la potenza della parola e del verso è essa stessa vera poesia
  • Anonimo il 03/08/2008 13:21
    Molto molto bella... il mio genere di poesie... trasparente come il mare cristallino... io ci vedo un po' di narcisismo, nel senso che sei brava, fai finta di non saperlo e strappi gli applausi. Anche per questo nuovo modo di essere immodesta mi sei piaciuta. Mi ha ricordato quei simpaticoni che dicono... non ti dirò che... e giu parole di fiume... non saprai mai che... e avanti a raccontare... un mio amico artista, gran pittore, diceva alla folla che lo guardava dipingere... vorrei fare un mare con i gabbiani, un faro, una barca e delle onde in lontananza... ma non so se ci riesco... e dopo tre minuti il quadro era uno spettacolo. Ciao. Giak
  • Alberto Veronese il 01/08/2008 09:49
    mi sembra che ci riesci benissimo, complimenti, un caro saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0