PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

pigmenti di te

Ritraggo te
affondo le mani
nell’anima
come pennelli
a cercare i colori
dei seni
tuoi
immaturi.
Sfumo gli oli
sugli acerbi fianchi
nel quadro
tuo
che rapisce
i sensi.
Metto sul cavalletto
pigmenti di te
e rimiro
beandomi.
M’improvviso
scultore
a plasmare
l’argilla
delle tue carni
che sul tornio
mio
ardenti
gemono

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 31/10/2008 17:47
    l'ho trovata per caso...
    bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 01/08/2008 11:30
    Pigmentandoci d'AMORE... dipingiamo un bellissimo capolavoro... forse astratto... poi all'improvviso... il tuo viso... le nostre mani si uniscono... nella dolce senualità reale... come nel film Ghost... wow.. con Demi Moore... FORSE LA MIA METà... LOL...

    Stupenda Sabrina...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0