accedi   |   crea nuovo account

la medicina mia

‘N amico è la mejo medicina
nun c’ha allegato fojetto illustrativo
la poi pià la sera o la matina
è er più corroborante digestivo!

Nun ce so’ mai controndicazioni
ne poi associà pure 50 ‘nsieme
quanno che lui te chiama so’ ignezzioni
d’affetto… solo pe’ dì… “te vojo bene”

Pe’ sto decotto me vojo ammalà spesso
lo pìo tranquilla.. ‘n par de vorte ar giorno
lui è troppo bono e sembra quasi fesso
se l’amicizzia c’è… t’arigala er monno!.


Quante perzone c’hanno la paura
d’aprì la porta a ‘sta medicina
nun sanno che te senti più sicura
co’ ‘sta boccetta drento la cucina.

‘N amico vero è come er collutorio
t’arischiarisce la voce quano è bassa…
… è ‘n posto sicuro… è come l’oratorio,
quanno c’è lui, la bua, subbito passa!

Me vojo curà co’più naturalezza
se l’animo è sincero…
… er core nun se spezza
e manno giù “A-MICO”…. lo sciroppo vero!

‘St’amico che conosco è come er VIAGRA
te tira sempre SU ER MORALE
è lui l’unguento pe’ curà ‘sta piaga
perché se butta senza fasse male.

Quanno che parli co’ l’amico tuo
in un baretto… nun te senti sola
se t’aricconta er segreto suo
pare de fa i fumenti pe’ la gola!

Dotto’ stavorta te la segno io
‘na medicina che risana ogni cosa:
“fatte du’ passi ‘nsieme a PEPPE mio
A-G-I-T-A-R-E prima dell’uso… o vie’ la posa”!!!!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 01/08/2008 15:51
    Che forteeeeeeeeeeeeee!!!... simpaticissima! ... domani viene il mio medico, gliela faccio leggere!... brava!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0