accedi   |   crea nuovo account

Poesia, eterna giovinezza

Tu, o Poesia,
sei adorna
di eterna giovinezza
e il tempo
non adombra
il tuo leggiadro viso.
E tu volteggi lieve,
nei caldi spazi dell’ anima,
canti nelle cattedrali del silenzio,
ridi, in giochi di luce,
nell’Etna innevata,
brilli nei rossi,
turgidi papaveri
che, sul ciglio della strada,
vivono
i loro attimi eterni.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • silvana capelli il 05/03/2012 10:10
    è vero, il tempo tutto si porta via, ma non potrà mai portar via l'eterna poesia, noi invecchieremo, quello che si è scritto rimarrà senza tempo... molto piaciuta complimenti!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 01/08/2008 23:27
    Stupenda definizione... la vera poesia è un uccello dello spazio... che attraversa per un attimo il nostro cielo.. una cometa.. se siamo bravi nell'ascolto... riusciamo a catturare... la sua scia o la sua chioma... o allora è semplicemente in un semplice papavero... che il nostro occhio sa aprire con delicatezza nella sua essenza... in tutti i casi rimane in noi.. la visione.. di questa purissima neve immacolata... che ci dona.. quell'attimo di eternità... vissuto... nell'entusiasmo creativo... un senza tempo... che ci accompagnerà per sempre... in un abbraccio sublime...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0