PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Letterina in littorina di Luce 777

Signore parlo con te non sapendo
A chi altro indirizzarmi

quando uscirai dal tuo riposo

Guardaci
Guardaci bene

Ci sono tanti bambini nascosti
Speranti liberamente in Te

fragili clandestini
Nei vagoni del tuo treno di Vita

Il posto vicino al tuo
Amore
È già occupato

Ed io mi tengo in corridoio
Pronto a scendere alla prossima fermata

Su un binario destino
Dove non ci sono fermate

Non vedere Signore solo le assurdità di questo mondo
Immondo

Non ripiombare nel tuo Superno Silenzio
Abbandonandoci alle lunghe lame
Brillanti nell’oscurità della notte

Anche quei coltelli insanguinati sono la tua Volontà

Abbracciaci Tutti in questo universale dono Amore

Stiamo viaggiando
Nella stella dei Re Magi
verso la Tua-Nostra Luce

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Tim Adrian Reed il 19/04/2010 17:14
    Non la trovo così male come sembrerebbe dai voti e dai commenti. È un buon lavoro, secondo me.
  • Maurizio Gagliotti il 26/11/2009 16:38
    In un modo o nell'altro suscita emozioni, è aiutata da valori comuni che coprono la mancanza di tecnica BUONE LE IMMAGINI E LE METAFORE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0