accedi   |   crea nuovo account

Verso il Sacro Monte

Il pellegrino stanco si era
fermato alla fonte
e la salita non finiva
sotto il sole asfissiante.
I suoi piedi erano neri
sporchi di cammino e fatica
e di anni ne erano passati
a pregare per sé e per gli altri
ma solo dispiaceri e povertà
e sempre polvere sulle mattonelle
sconnesse di casa sua e sulle
stoviglie, sulle sedie, sui Vangeli.
Ogni anno era questa salita
la sua gioia verso il monte sacro
dove un angelo attendeva
muovendo le ali per far fresco
intorno a sé. Il viandante
riprendeva il cammino:
il bastone era peso e sostegno quotidiano
e il sudore divenne lacrime di felicità.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Prenna il 09/11/2012 12:43
    Il senso emozionante dell'ascesa al sacro monte con la nitida descrizione della faticosa gioia del cammino per avvicinarsi a Dio: questo trovo nella composizione bella del bravo autore.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0