PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La spiaggia

Suoni di allegre bugie
impregnano l'aria
di false speranze.

Frivoli vezzi
insidiano vanità
non ancora sopite
per sempre.

Il fresco vocio della spiaggia
mi manda segnali di fumo
da mondi
diversi dal mio.

Problemi, problemi:
inutili giri di rabbia e parole,
che negano il giusto riposo
all'anima stanca.

Mi tuffo.
Nel grande silenzio del mare
ritrovo me stessa.

E sempre rispondo
nell'intimo senso di vita
che investe il mio corpo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

19 commenti:

  • aldo battistelli il 01/03/2010 17:38
    Un vero inno alla gelosia e alla bellezza altrui.
  • antonio castaldo il 27/01/2010 17:43
    molto bella! complimenti!
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/10/2008 12:51
    Perfetta corrispondenza fra stati d'animo e versi, tra osservato, pensato e scritto, la ragione di essere una donna bene ispirata.
  • Antonio Pani il 14/08/2008 19:13
    Una gradevole descrizione del mondo che ti circonda e che non ti è indifferente, anzi. Belle ed efficaci le immagini, soprattutto quelle dedicate all'universo femminile, sempre attivo e mai domo (... vezzi... vanità."Mi tuffo", così serenità e consapevolezza prendono possesso della scena. Molto apprezzata, brava. Grazie per attenzione e commenti. A rileggersi, ciao.
  • Susanna Melis il 13/08/2008 19:15
    grazie Matteo... hai fatto centro.
  • Susanna Melis il 13/08/2008 17:20
    Cari Aldo e Stefano, sono assolutamente contenta di aver stimolato simili riflessioni: non speravo tanto... per questo ringrazio tantissimo entrambe.
    Stare nel mondo ha i suoi aspetti positivi, ma anche una piccola oasi di idee chiare rende la vita più fresca...
  • Rosella Ardesia il 11/08/2008 16:30
    brava.
  • Nicola Saracino il 05/08/2008 18:33
    Le parole sono cavali selvaggi che ti assordano con il loro scalpitare
  • Claudio Bruno il 02/08/2008 12:38
    Nel mare: una parentesi breve quanto la vita. Complimenti.
  • Adamo Musella il 01/08/2008 21:16
    Un garbato pensiero che tra un'onda e vocio ci prende e ci allieta. Brava, Susanna
  • Anonimo il 01/08/2008 17:46
    bellissima descrizione del desiderio di pace e annullamento... per ritrovarsi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0