accedi   |   crea nuovo account

lascia che la musica ondeggi

lascia che in noi
la musica ondeggi, trasparente,
come sottile linfa d’assenzio
e ci trascini via dalla folla
di questa piazza in festa
in un barbaglio di fuoco;
lascia che sia per una notte il tutto
e il nostro pezzo di cielo,
di sangue e carne,
lungo spiagge allunate d’agosto
nel misterioso respiro di un’onda,
per giungere all’alba
del nostro primo giorno di vita…

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 04/08/2008 00:49
    Molto bella Mario
    complimenti
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0