PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IMMOBILITA'

Nessuno per strada
Il fremito del vento
Troneggia sui vetri
Ululati lontani
Pianti smorzati
Un colpo di pistola!
Improvviso, deciso
Grida terrificanti
Rumore d'auto che fugge
Lontano per sempre
Poi di nuovo silenzio
Tutto diventa
Immobilità terrificante
Solo la ragazza scappa
Verso l'orizzonte della luna
Perché tiene alla sua vita
Come gli alberi che
Sono fermi sul viale, ah
Se potessero parlare!
Chi fugge lontano
Non è vigliacco
Sa proprio l'amara verità
Meglio di chi l'ha compiuta
Nessuno in giro
A raccogliere un corpo assassinato.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 08/09/2011 09:25
    il contenuto è decisamente forte e d'impatto, ma sono d'accordo anch'io sul fatto che la struttura non convince molto, non scorre bene nella lettura e manca totalmente di musicalità.
  • STELLA BRUNO il 01/08/2008 23:59
    cruda ma bella.
  • Riccardo Brumana il 20/04/2007 23:44
    non mi convince nella struttura ma è forte nel contenuto!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0