accedi   |   crea nuovo account

MENTRE TI PENSO

Distesa sul tuo letto
Come una statua
Aspetti di essere contemplata
Non afferro il punto
Della tua sensualità
Guardo solo nei tuoi occhi
Per scorgere un appiglio
Alla mia irrazionalità.

Non temo il tuo animo
La tua forza oscura
Sempre così sottile
Così rumorosa.

Cammino nella tua stanza
Dove tutto è in ordine
Mi siedo di fronte a te
E non capisco cosa dici
Sono stordito da questa circostanza
Un flebile bagliore illumina
Le tue lenzuola immacolate
Che io accarezzo ogni mattina.

Mentre ti penso
Scrivo questi versi
E, scusa la rima, voglio
Che non vadano persi.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • paolo veronesi il 01/01/2008 22:41
    Questi versi non andranno mai dispersi fin quandola poesia si nutrirà di questo tu amore. Paolo
  • mariella mulas il 20/06/2007 14:18
    Mi è piaciuta davvero tanto!!
    Tenerissima e romantica, quasi d'altri tempi. Bravissimo Teodoro.
  • Riccardo Brumana il 20/04/2007 23:38
    quanta devozione! era la prima volta che la vedevi?
  • laura ruzickova il 14/11/2006 12:09
    spinosa, e dolce, ironica e triste, come la vita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0