username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

la cima

La cima
Il passo pesante, il respiro in affanno,
la meta lontana, alta la cima,
perso lo sguardo, perché tanta fatica?
Passo dopo passo, in ascolto del silenzio,
la meta raggiungo, ora capisco,
vedo l’immenso, parlo col vento,
parole d’amore per colei con cui dividi il tempo,
carezze d’affetto per chi riempie i tuoi giorni di gioia, 
gesti di pace per  i tuoi nemici,
gratitudine per chi con pazienza mi ha ascoltato,
ed infine grazie a Colui che mi ha donato l’immenso.
Si  ora so perché tanta fatica.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Rocco Burtone il 26/06/2009 17:07
    Moralista
  • paolo veronesi il 12/04/2009 14:36
    La vetta è solo l'inizio di un'altra salita.
    Paolo
  • Riccardo Brumana il 15/09/2008 21:25
    "maledetto sia il suolo per causa tua! Con dolore ne trarrai il cibo per tutti i giorni della tua vita. Spine e cardi produrrà per te e mangerai l'erba campestre. Con il sudore del tuo volto mangerai il pane" (Gen3 vers. 17-20)
    ci dobbiamo guadagnare ogni cosa... ma ci sono cose che ci ricompensano ampiamente di ogni sforzo. una di queste è l'amore.
    bravo Dario per la poesia, e per la forza d'animo.
  • Cinzia Gargiulo il 28/08/2008 21:50
    La vita è fatica, è come scalare continuamente una montagna e la cima è sempre lontana... ma vale la pena farlo.
    Molto bella!
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0