accedi   |   crea nuovo account

vieni, stanotte, come un'amica

vieni semplicemente, senza il bisogno
di metterti carina, berremo del vino in penombra,
mentre suonano tanghi argentini,
quelli più struggenti, al bandoneon;
vieni solo per parlare,
senza tenermi la mano, davvero come amica,
senza pensare al dopo,
a fruscii di fremiti nel nostro covo segreto,
passeggeremo a lungo per piazze e strade
sotto la violenta luna d’agosto
e diremo di noi, senza trucchi..
vieni così, come una compagna di carte e di bevute,
fammi sentire che c’è un oltre noi,
che non siamo amanti soltanto...

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/08/2013 04:48
    apprezzata... complimenti..

4 commenti:

  • Pablo X il 05/08/2008 14:07
    Ottima poesia, molto espressiva.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/08/2008 06:33
    Stupendo... oltre noi... senza bisogno e senza trucchi... solo semplicemente... per dare un corpo di parole... alla nostra intima segreta intesa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0