PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

l'ustione che hai lasciato

pulsa di vena al laccio emostatico,
sono scoperto al tuo temporale estivo
di schianto e d'impeto di tuono…
non ho rifugio come vela,
sorpresa al largo
da una bizzarria della natura;
cerco asilo al non pensarti,
un altro volto, forse,
un’altra idea, ma brucia di brutto
l’ustione che hai lasciato…

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 06/08/2008 20:03
    Difficile trovare un asilo... quando il sangue pulsa ancora così forte... forse un volto amico... ma l'ustione brucia..

    mOLTO BELLA.. ESPRESSIVA... Impreparata... a questo temporale estivo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0