accedi   |   crea nuovo account

Boscosità

Parole resinose
e sospiri in sottobosco
Brusio di muschio
e ciarle di fogliame
Diatribe tra radici
barbose e allampanate
Sparate di virgulti
e germogli fanfaroni
Mormorii di quercia
nell'ombra rimbombanti
L'azzurro gocciolio
del cielo,
su stille di rugiada
Il chiacchiericcio, cupo,
delle bacche,
tra i gomitoli di rovi
asserragliate
Il rintocco del silenzio
Il sonno, denso,
delle pietre
Il limpido sciacquio
della sorgente
L'indolenza, acquosa
dello stagno
Il giallo sorriso
delle corolle spensierate.
Il verde profumo
della quiete silvestre.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Teodoro De Cesare il 11/04/2007 19:48
    bucolica, ma al tempo stesso non troppo naturalistica, uno sguardo umano e metropolitano su una natura come questa che forsa nei nistri tempi possiamo solo sognare
  • michele marra il 10/12/2006 12:13
    Francesco Petrarca (bio): È privilegio esclusivo dei medici uccidere un uomo e restare impuniti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0