accedi   |   crea nuovo account

Attimi eterni in un giorno senza fine

Già comincio ad assentarmi da me stesso
Gia foglie d’autunno rosse nei pampini maturi
Già invadenti nella casa della indifferenza

Odore di cucine
Di grasse carni animali
Cercano d’impastare l’aria al suolo

Troppo tardi
Rami sottili dai Petali di gerani
S’allungano in urna
Di lenta paralisi di creatività

Il mio sangue precipitato
In un abisso di umori

Da voce ad altro
Voglioso sentire
Bramato amato

con Te
è

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 08/11/2011 01:30
    gran pezzo Vincenzo, stupenda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0