username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

DAL TELEGIORNALE

Cosa domandarti mondo
ti guardo e so che soffri.
La terra è coperta di dolore
è l'uomo a farti del male?
o l'ipocrisia, la crudeltà, l'avarizia
Chi sono io per giudicare?
sono una briciola, una riflessione
mi nutro di favole e respiro amore
io la persona più irreale del mondo.

In ogni istante dal telegiornale
giungono notizie,
non sono solo sofferenze
ci sono anche le nascite a rallegrarci
ci sono gli amori, le vittorie, la musica,
gli artisti, i comici io Vi ringrazio!

Poi le notizie di dolore
giungono anche da luoghi lontanissimi
e il mondo improvvisamente sembra più piccolo.

Stasera la mia tavola è imbandita, domani chissà...
ma so che mentre mangio qualcuno muore di fame
e mentre dormo qualcuno è senza riparo,
penso alla povertà e agli orrori della guerra
così mi perdo nella mia ignoranza
non voglio udire e cambio canale.

Ceca, non voglio vedere!
Sorda perchè non voglio sentire
vivo selezionando il dolore
soffro ma non ho un cuore
sono solo codarda
ma vorrei essere un miracolo
per dare pietà anche all'uomo più crudele,
vorrei che gli innocenti potessero respirare
l'illusoria serenità che respiro io.

Continuo a sognare
cambio ancora canale
domani all'alba, dal telegiornale giungerà una notizia:
La guerra è morta per sempre.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/06/2012 11:50
    ... sarebbe una notizia
    clamorosa,
    ma quanto mai bella,
    complimenti.

4 commenti:

  • Eleonora Carpitella il 13/05/2008 12:48
    se volevo divertire il lettore scrivevo un racconto comico! grazie comunque del parere! ELE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0