accedi   |   crea nuovo account

La caccia del falco

S'ode un grido
nella vallata.
Rabbrividiscono
le fronde degli alberi,
suonate le campane,
il falco è di nuovo a caccia!
Le tortore s'agitano
fanno la guardia ai nidi.
Anche l'aquila trema
per i suoi piccini.
Maestose rupi
dominano il paesaggio
il rapace plana
attutendo il suo grido
sulla disarmata bestiola
una lancia penetra dentro
squarciandole il cuore,
che si ferma dalla paura
inondato di solitudine
zeppo d'arsura.
Morente, lontana
dal suo mondo:
una voragine l'inghiotte.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • sabrina balbinetti il 19/08/2008 23:20
    per una come me che è terrorizzata dai volatili.. cosa dire... comunque superba poesia
  • Vincenzo Capitanucci il 19/08/2008 12:53
    Tutto trema.. un terremoto dei cuori... quando calcia il falco... inondato di solitudine una voragine l'inghiotte...

    Squarciante..-..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0