accedi   |   crea nuovo account

Il gatto ripudiato

Povero gatto, ora sei malato
come uno straccio fuori ti han buttato
ora sei vecchio, malconcio spelacchiato
eri nutrito, seguito amato
adesso che ti accucci in un cantuccio
dalla bella cuccetta ti han sfrattato
s'è fatta sera, e tu sei ancora li
ti avvicini alla porta speranzoso, bussi
nessuno ti risponde, e disperato ti metti a camminare
Attento! c'è una macchina, togliti dalla strada
ma non fai a scansarti che ti prende in pieno
ora sei li, a terra, morente
l'ultimo pensiero è per il tuo padrone
gli hai dato tanto affetto, e così ti ha ripagato.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0