PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mistero di Dino (meditando sui versi di Dino Campana)

Frusciava incerto sull’erba ferrigna:
di Dino il passo che andava sui monti.
Alle sue spalle: lasciò cubi ostili
che gretti aborrono vita notturna.

Orfeo aspetta lì l’ora più degna,
e prova l’eco e ne attende le fonti
che fan tacere le ansie febbrili.
Ecco “Chimera!” dischiusa s’è l’Urna.

È tra le rocce il suo pallido viso:
eburnea fronte; fanciulla regina,
gioia melodica; sangue e dolore.

Ecco nel cielo il notturno sorriso
Ecco le chiome di fiamma divina
Ecco del carme il solenne vapore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • K. Lear il 06/06/2009 18:36
    bellissima
  • alberto accorsi il 07/09/2008 17:34
    Confesso di non sentirmi all'altezza di un commento appropriato. Mi pare di entrare in un quadro di De Chirico. Metafisiche follie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0