PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

quasi silenzio di una (non-più) notte.

In una rossa scatola
raccolgo i miei desideri.

Forse i giorni prossimi
li ho disegnati
con tratto di sogno.

Lasciami ancora qualche momento per stare
a sentire calore.
voglio ancora qualche attimo
del tuo respiro,
nel quasi silenzio
di questa (non-più) notte.

se riuscirò ad imprimerlo

le goccioline di rugiada che nel primo mattino,
durante l’alba,
brillano come diamanti tra gli intricati
fili di ragnatela,
ricorderanno
gioia solubile,
in lacrime, saliva e
gocce di sudore.

ed ora buonanotte.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Antonio Pani il 19/08/2010 09:28
    Intensa e "profumata" descrizione di un momento inciso nella memoria. Ha il senso della speranza e della consapevolezza che, fondendosi, generano un anomalo alito di disperazione. Io l'ho sentita così. Apprezzata. A rileggersi, ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0