accedi   |   crea nuovo account

Duro Risveglio

I tiepidi raggi di luce
del nuovo giorno
pungolano tutto il corpo
che ancora dorme
nel letto disteso
e sembran solleticarlo
per  addolcirne il risveglio.
Là fuori c’è il mondo
affannato e affrettato
che lo reclama
per lo scopo di pochi.
Un muto solitario grido
di rabbia lo scuote
come fosse pronto
alla rivoltosa solitaria battaglia.
Ma dura un attimo:
un insano pavido egoismo
tutto placa e tutto rende grigio,
quel grigio che ai più a colori appare.

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/02/2013 11:19
    ... ottimamente
    stilata,
    complimenti..

6 commenti:

  • Anonimo il 25/08/2010 12:36
    Un amore consapevole di essere ciò che è.
  • Donato Delfin8 il 08/10/2009 10:13
    Già... Piaciuta!
  • antonio castaldo il 26/03/2009 23:10
    mi piace.
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/12/2008 20:24
    Purtroppo è così.
  • Cinzia Gargiulo il 23/08/2008 18:49
    Si avverte forte questo grido di rabbia.
    Bravo!
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 22/08/2008 18:26
    poesia sconsolata e malinconica...
    si sente il senso d'impotenza che spesso raggela i cuori sensibili e li schianta...
    BRAVO!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0