PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Immortale Aureo Sole a Dalidà

Brilla radioso
Il sole
in aureola

raggianti in oro

la tua testa di felicità
vola sopra
ad un corpo scultoreo di Madonna

Al cimitero Montmarte
Della Ville lumière

Anche ad occhi chiusi
sei sempre Vita

chi ha visto la luce
Faraonica Angelica Donna
L’ha vista per sempre

La tua vita scorre
Fra notti Eros in giorni Thanatos

Mistico connubio di ombre in luci

La tua rinascita in bionda
Ha segnato il tuo destino
Probabilmente già scritto

Troppo fragile per questa vita
Dove troppi uomini sono stati bastardi
con Te

sconfinando
nella tua Città
in Falsi Fiori

arrembanti

sul tuo Corpo dolcissimo
s’uniscono in suicidi
I Grandi  Amori

Fra le braccia della morte

Non ti abbandonerò
Nel tuo sussurro

“Scusate la vita è troppo insopportabile”
Per essere vissuta

Ti ricorderò sempre
Mademoiselle Bambino

“Gratta gratta sul tuo mandolino
O mio bel bambino”

lotteremo insieme sempre
per i nostri Sogni infranti

Insieme a tutti i ragazzi
Con le ragazze del Sito

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Fabio Solieri il 20/09/2014 18:44
    Zingaro chi sei? Dimmi tu perché...
  • Annamaria Ribuk il 25/08/2008 19:52
    ... un bacio a Jole e a Luigi...
  • francesco muscarella il 24/08/2008 09:41
    Ode ad una grande donna indimenticata, poesia bellissima.
  • terry Deleo il 24/08/2008 09:38
    Straordinaria dedica per una donna-cantante che ho amato molto.
    Grazie Capitano
    terry
  • MICHELA C. il 24/08/2008 09:01
    Se un alito di vento ti circonda
    e non c’è vento
    è un angelo che accarezza... Per dirti : Grazie di questa dolcissima dedica.
  • sabrina balbinetti il 24/08/2008 08:17
    vincenzo, come sempre tu riesci a stupirci con le tue tenerissime dediche alle donne, questa di Dalidà è veramente una preghiera cucita addosso alla stupenda cantante(di cui ignoravo fino a qualche giorno fa la storia... per questo debbo dire grazie "a quella scatoletta chiamata...'A televisione"
    veramente, veramente, piaciuta!!!
    bravo capitan... ucciNO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0