accedi   |   crea nuovo account

fermiamo gli orchi

Piccolo cerbiatto impaurito
che hai graffiato alla porta del mio cuore
gli occhi di un cucciolo smarrito
che cercano un tiepido calore.

Ricordi che invadono la testa…
tremavi di fronte al cacciatore,
l’uomo che ti accarezzava i fianchi
barattando un po’ di cibo con l’amore.

Prigioniero di una favola irreale
speravi invano di poterne uscire,
nella morsa di quel gioco micidiale
tu eri il pedone…. mentre lui l’alfiere.

Socchiudi gli occhi piccolo tesoro
e sciogli la paura nel mio fuoco
resta con me….
è finito il gioco!

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Eleonora Carpitella il 30/09/2008 16:45
    Bellissima! hai un cuore nobile come noi tutti dobbiamo avere verso i piccoli vittime di elementi che non meritano di essere considerati umani. Uomini o donne che siano è una vergogna approfittare dei bambini.
  • Riccardo Brumana il 10/09/2008 22:22
    a sprangate bisogna fermarli gli orchi che con i soldo uccidono l'anima dei-delle più deboli. bella!
  • Fabio Mancini il 10/09/2008 14:59
    Una battuta di caccia?
  • libraio che legge il 24/08/2008 16:23
    bella, mi piace la strofa " prigioniero di una favola irreale..." Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0