PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ispirazione

Se continui a violentarmi
Così
O amatissima musa

non mi lasci tregua
neanche per un respiro

finirò fiorente
al cimitero

datemi un loculo
almeno che sia
residente

fra gli alberi
spoglianti
di via Gluck

Quando però non soffi
devastante in vento

io
disperatato
invento
senza la tua magia

t’inseguo
con la lingua
in devastata
assenza

Sono
Solo
Sonno

non sogno
di Te

dolce umilissimo
impietoso

sono
solo
vergogna

in vergognoso mio
unico Amore

morirò
su lenzuola bianche
in foglio

gioiosamente
felice

di tua magica
Parola

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Annamaria Ribuk il 25/08/2008 19:37
    bellissima... ma dai che ti piace essere violentato dalla tua amatissima musa...
  • Anna G. Mormina il 24/08/2008 22:06
    ... gioiosamente felice sì, ma non morire, no!... la tua parola è magica!!!
    ... bella tanto!... un abbraccio!
  • francesco muscarella il 24/08/2008 18:16
    Semplicemente meravigliosa, insuperabile Vincenzo
  • Alessandro Cadeddu il 24/08/2008 17:49
    Questa poesia ha un impeto incredibile.. le parole son delicate, ma scatena dentro di me una forza notevole.. è la potenza di poche parole ma buone..
    ps: grazie per il commento, passa ogni tanto a trovarmi, pubblicherò pian piano nuovi testi!
  • luca pintabona il 24/08/2008 17:41
    wowwwwwww bellissima...
    mammamia troppo bella
    ciaoooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0