PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luce!

Luce ondeggiante tra i rami del bosco
strappi le vesti ad un animo inaridito,
luce smagliante al mattino denso
di mille colori dal tempo sbiadito,
luce pulsante nel lago del mondo
sollevi le anime dall’abisso profondo

Così io ti vedo!
Libera da rami,
sciolta da lacci e tristi legami,
onda di luce che invade le menti
degli uomini stanchi, tristi e un po’ spenti

tu strappi il sudario dell’uomo
troppo compreso nel suo arido ruolo
mostri la via, il sentiero nel bosco,
e poni uno specchio per l’essere losco

uno specchio che lancia un’immagine ferma
di un essere umano senza lanterna,
che vaga nell’ombra calpestando la gente
inaridendo il suo triste presente

luce nell’ombra
rischiari la notte,
sia flebile fuoco
o lieve lanterna

luce possente
in un lago di notte,
un fuoco che arde
o fiammelle a frotte

luce che insegni
con molta modestia,
che finché non disdegni
la vita è una festa

saremo capaci
noi flebili ombre
di esserti degni
senza squilli di trombe?

luce squassata dai venti del tempo
da mille tempeste e immani dolori,
sempre rimani luce nel tempo
ferma, possente, invitante,
dai mille colori.

Una luce stonata, talvolta
un po’ affievolita.

Di certo la luce
di questo terribile tempo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 15/08/2013 11:12
    Apprezata comlimenti.
  • bruno saetta il 28/08/2008 12:39
    Grazie a te Vincenzo, grazie ai tuoi consigli ha acquisito la leggiadria propria della luce.
  • Vincenzo Capitanucci il 28/08/2008 12:19
    Molto molto meglio... mi è difficile adesso essere obiettivo..

    vedo

    uno specchio lanciato
    in una immagine ferma
    di un essere umano
    senza lanterna...

    wow

    Grazie anche a Te... di questo viaggio insieme.. nella tua Chiara luce..
  • bruno saetta il 26/08/2008 18:55
    Nuova modifica. Grazie a Vincenzo.
  • Cinzia Gargiulo il 26/08/2008 18:13
    Era già bella prima, ora ha acquistato leggerezza.
    Ciao...
  • bruno saetta il 26/08/2008 16:11
    Grazie a tutti, ho fatto ulteriori modifiche sulla base dei vostri suggerimenti.
    Non finirò mai di ringraziarvi.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2008 14:51
    Molto meglio... Bruno... se riesci a togliere qualche.. che... sarebbe una Saetta... la tua luce...

    fulminante in tutta dolcezza..
  • bruno saetta il 26/08/2008 14:41
    Ho modificato la poesia togliendo tutti quei COME!
    Che dite, va meglio?
    Grazie!
  • Ezio Grieco il 26/08/2008 13:29
    ... devo dire che anche a me è piaciuta, nonostante non ami la rima ricercata a tutti i costi.
    clezio
  • Cinzia Gargiulo il 26/08/2008 10:28
    Bellissima ode per una persona speciale.
    Un abbraccio...
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2008 10:09
    Come dire.. che sei bellisima.. senza come e che.. Siete bellissimi... lol..
  • sabrina balbinetti il 26/08/2008 09:42
    anche a me capita di scrivere troppi come... e come se non bastasse me ne accorgo!
    la tua poesia è un'ode bellissima che racchiude sentimenti e significato profondo
    COME dire... bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2008 05:42
    Si perchè la poesia è molto bella... dagli forza... e diventa un'alba di luce Chiara e meravigliosa...
  • bruno saetta il 26/08/2008 03:54
    La poesia è dedicata ad una mia amica di nome Chiara.
    Stavo effettivamente pensando di rimuovere tutti quei "come". Forse ne acquista in leggerezza. uhm
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2008 01:42
    La luce insegna.. con molta modestia... ci parla di questo.. terribile tempo...

    Molto bella... appesantita e indebolita... a mio avviso.. da troppi... che e come...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0