accedi   |   crea nuovo account

26 Agosto à un jeu fou de l’Equipe rose

Non mi alzerò più
Con occhi lacrimosi

Straniti
ribelli
commossi
brucianti

da rosso
infernale

nati
in oscuranti
piagnistei
di pigmenti
neri

Abbandonerò
deciso
le fronde

a me
straniere

Di quel salice amato
amaramente salato

Se non sei tu
la mia divina Stella
porterò
altrove

il più lontano
possibile

il mio folle
Amore

Fra le stelle d'un gelido
abisso

Inseguendo bagliori
in oro
di profonde
profondissime

sublimi
aurore

le porterò

123

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0