accedi   |   crea nuovo account

El mona (ad un collega di lavoro)

Anca un quò l'è rivà el mona.

A sentirlo parlar el someja un dottor,

de quei studiai laureai alla "Sorbona"

con tanto de lode, gloria ed onor.


El tien discorsi sull'alta finansa,

ma per magnar ogni mattina el vien qua.

El varda tutti con grande baldanza,

dispensa consigli in gran quantità.


Lù, el discorre de tutto con tutti

e nel contempo sa tutto de tutti,

ciccola e ciaccola senxa vergogna,

talvolta el se incassa, se imbroia el se infogna.


Meridionaletto, pien d'arroganxa,

se te vedessi drio de ti

che scia lassa la to ignoranza

talmente vasta da far capir

a chi te scolta, quanto sia saggio

a questo mondo lassarte parlar,

per po' vardarte con pena profonda

e dal profondo mandarte a cagar.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 28/12/2008 12:19
    rende l'idea... forse troppo...
    cmq bella nella sua armonia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0