accedi   |   crea nuovo account

la sabbia dei giorni

Ma in fondo che cosa è la vita?
è come stringere un pugno di sabbia
e.. per l’avidità di trattenerla
non ci accorgiamo
che ci sfugge tra le dita.
Man mano che chiudi quella morsa
ti accorgi
che ormai è già finita
e allo sbocciar delle cinque dita
il vento
ti porta su… nel sole.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 04/09/2008 14:33
    Sabrina,
    letta questa non ti mollo più
  • Luciano De Falco il 31/08/2008 21:59
    Il tema è intenso e terribile insieme, la vita che scorre come la sabbia tra le dita, ma tu sei riuscita a descriverla meno ruvida di quanto l'ineluttabilità del trascorrere del tempo non renda la nostra esistenza.

    Luciano
  • laura cuppone il 30/08/2008 17:05
    Sabrina...
    sei davvero brava!!!
    Laura
  • bruno guidotti il 30/08/2008 09:51
    Bellissima poesia Sabrina, brava.
  • giuliano paolini il 30/08/2008 09:03
    centro e periferia insieme
  • Vincenzo Capitanucci il 30/08/2008 08:51
    Cinque dita aperte in fiore... sbocciano in un vento di Sole..

    bellissima... in dono di granelli di Sab... bia d'oro..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0