PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cuore piange.

Madrid, aeroporto di Barajas, 20 agosto 2008.

L'anima piange...
sconsolata e triste,
precipitano le illusioni
in nefasto volo.
Fiamme e ceneri
attimi eterni,
vite oscurate
in inferno di fuoco.

Imprudenza...
fatalità o destino?

Il cuore piange...
lacrime corrosive
lacerano in profondità
pietrificano il sangue.
Mani tremolanti
sguardi perplessi
grida di dolore
speranza e
disperazione.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • romana il 16/04/2014 00:27
    Bella poesia in cui c'è molta sensibilità d'animo
  • Sergio Fravolini il 22/12/2010 09:09
    L'anima dolorosa piange.

    Sergio
  • Diallo Mamadou " Kenz " il 20/03/2009 16:48
    molto toccante e molto sensobile
  • Dolce Sorriso il 19/09/2008 23:08
    bella esensibile poesia,
    ricordo di un dolore che non si dimentica
  • Maria Gioia Benacquista il 11/09/2008 12:19
    Grazie Anna. Non riusciamo a non sentire dolore di fronte al dolore altrui. E di fronte ad una tragedia rimaniamo pietrificati.
    Un caro saluto,
    Maria G.
  • Anna Cervone il 10/09/2008 13:24
    Il dolore fa da protagonista, dalla commemorazione dell' evento tragico, la tua poesia scivola abilmente nella contemplazione di un dolore universale.
  • Maria Gioia Benacquista il 04/09/2008 10:23
    Grazie Ugo del bel commento.
    Un caro saluto,
    Maria G.
  • Ugo Mastrogiovanni il 03/09/2008 17:45
    Benacquista ci ripropone una tragedia immane e i suoi versi ne sono autorevolmente partecipi.
  • Maria Gioia Benacquista il 02/09/2008 12:15
    Grazie Naida del tuo commento. Il cuore che piange è quello dei familiari delle vittime e della gente che guarda con orrore nuvole di fumo.
    Le lacrime corrosive solamente i familiari le porteranno nel loro cuore per sempre.
    Un bacione,
    Maria G.
  • Maria Gioia Benacquista il 02/09/2008 08:33
    Grazie Giò, grazie Sara per essere passati e condividere lo stesso sentimento di dolore e d'impotenza di fronte a situazioni disastrose.
    Quando si spezza una vita in modo quasi assurdo si spezza qualcosa dentro di noi... lo shock è tremendo.
    Un bacione,
    Maria G.
  • sara rota il 02/09/2008 07:35
    Una poesia triste e dolorosa che spezza il cuore di coloro che sentono dentro sè il dolore per persone che non hanno colpe...
  • Giovanni Cuppari il 01/09/2008 21:45
    hai saputo esprimere l'espresso del nostro inespresso, per un dolore disperato che spegne la speranza e lacera in profondità i nostri cuori. Che dire. ci accomuniamo al tuo canto stringendoci insieme per un atto di solidarietà. Brava Mgioia
  • Maria Gioia Benacquista il 01/09/2008 16:10
    Grazie Fabio... un bacione anche a te.
    Maria G.
  • Fabio Mancini il 01/09/2008 14:36
    Di fronte a certe disgrazie, non ci sono spiegazioni, ne alibi. Resta tuttavia la sofferenza... Brava ad affrontare un tema di attualità in forma poetica.
  • Maria Gioia Benacquista il 31/08/2008 22:18
    Grazie Anna, è vero, sono rimasta scioccata di fronte alla notizia del disastro aereo. Tante vite spezzate in un attimo. Sono seguiti giorni di molta inquietudine...
    Poteva essere evitata la tragedia?
    Quanto dolore nei cuori dei parenti e dei sopravvissuti!

    Grazie Sabrina, ai parenti rimane il senso di vuoto e una lunga lotta legale che non riporterà indietro i loro cari.
    Ho sentito il bisogno di scrivere questa poesia in onore di tutte le persone coinvolte, vittime e parenti.
    Non sarà facile dimenticare...

    Un saluto e un bacione,
    Maria G.
  • sabrina balbinetti il 31/08/2008 21:27
    ggrazie per aver rotto il silenzio in cui vengono lasciati i parenti delle vittime
  • Anna G. Mormina il 31/08/2008 18:54
    ... uno degli ultimi disastri aerei di questo agosto...
    visto in tv ha fatto un certo effetto, si resta sconvolti, per un po' ci si penserà...
    ... ma cosa accade ai familiari, agli amici di queste vittime?... ci ho pensato ed ho avuto tanta paura...
    Cara Maria, questa tragedia ti ha molto "toccato", tanto da immedesimarti nella sofferenza di questa gente...
    La tua poesia è un pugno allo stomaco... grazie per averla scritta, per aver saputo affrontare l'argomento!
    Ti abbraccio forte con un bacione!
    Anna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0