PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Voci

siamo voci nella nebbia
che se udite dai viandanti
sembran urla di fantasmi

siamo voci troppo urlate
di chi parla e mai non tace
sempre accese tutto il tempo
senza mai trovare pace

siamo voci sussurrate
tanto basse e inesistenti
che nessuno mai le sente
come se dette fra i denti

siamo voci nella notte
buia fredda e silenziosa
tanto che ci fa paura
anche solo ad ascoltarle

Voci…
siamo voci assai distanti
troppo spesse ed ingombranti
qualche volta imbarazzanti

siamo voci di speranza
di chi poi ci dà una mano
senza perder la pazienza
senza mai venire invano

siamo voci di terrore
di chi sbarra la sua porta
di chi trema nella notte
e chi urla per la via

Voci…
siamo voci vecchie e stanche
logorate dalla vita
che di rado ci sorride
e che poi ci porta via

siamo voci abbandonate
negli ospizi e nelle case
da chi alza la sua mano
su chi mise un giorno al mondo

siamo voci senza tempo
con i segni sulla faccia
delle tante bastonate
di chi nella strada spaccia

12

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 03/09/2008 07:58
    Nella cultura dell'immagine se nessuno ti vede, non esisti. Ma se trovi qualcuno che ti ascolta, allora, cambia tutto!
  • bruno saetta il 02/09/2008 21:40
    Grazie!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0