PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Volo in prima classe

Mi vedi che ruoto la bottiglia
distratto come un ricco viziato
e pensi che ne ho fatta di strada
per arrivare a perdermi

Di me non hai pena né rispetto
né rammarico per "tanta forza evolutiva"
sfociata al vento

Tu che senza telefono e indirizzo
senza collocazione
occupi tutte le mie dimensioni.

Ti adoro a bruciapelo
senza alcun senso
(se non di colpa)
senza spazio
senza un presente.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/07/2015 18:26
    Mi è veramente piaciuta e per questo ti faccio i miei più vivi e sinceri complimenti!

4 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 03/10/2008 13:13
    "Ne ho fatta di strada per arrivare a perdermi", "Ti adoro a bruciapelo" e "Tu che... occupi tutte le mie dimensioni".
    Che dire? Come commentare?
    Splendido. Ma forse è poco.
  • Nicola Saracino il 03/09/2008 16:27
    commenti apprezzati. grazie
  • mariella mulas il 03/09/2008 16:11
    Forte e intensa.. il tuo pensiero si aggrappa al rammarico.. ma è così ben delineato nei tuoi versi che commuove.
  • Patrizia Cremona il 03/09/2008 14:00
    Molto bella,
    rispecchia il mio attuale momento
    ( senso contrario )
    ... prevale il nostro percorso evolutivo
    senza colpe
    solo percorsi incontrollabile
    costretti a vivere
    costretti nel dolore.
    Gioca la nostra coscienza
    con penalita'
    segni addosso di disperazione
    non c'e' medicina
    senza spazio
    senza un presente...
    cercare noi stessi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0