username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

STRAGI.. SULLE. STRADE.

I Giovani non capiscono,
che la vita e' un bene prezioso,
vanno ad alta velocita',
sfidano il destino,
sfrecciano con le moto,
senza casco lo tengono sul braccio,
Si sentono invincibili,
pensano perche' son giovani,
il destino non sia loro avverso,
sfidano la sorte...
non capiscono che la
vita e' un soffio...
Il destino e' crudele, quando
meno te lo aspetti,
ti attende...
I cimiteri son pieni
di giovani, e di
famiglie distrutte dal dolore,
poi le madri vivono
sulle tombe dei figli che
riposano sotto fredde lapidi,
queste madri non
hanno più lacrime.
Vivono di ricordi,
tengono le loro stanze
come se il figlio tornasse,
sembrano delle zombi..
sono vive ma' e' apparenza,
in verita' sono morte
assieme ai propri figli...!!

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • claudia checchi il 03/02/2013 12:40
    già, quanto dolore, disperazione alle volte anche distruzione di famiglie.. grazie Fabio
  • Fabio Solieri il 02/02/2013 19:15
    Non ci sono lacrime a sufficenza per un genitore che perde un figlio, destino, malattia, guerra, incidente o casualità. Unica speranza sopravvive nel pensiero di ritrovarsi oltre al giudizio universale. Certo che per un momento di ebrezza, quanto dolore lasciano.
  • claudia checchi il 07/09/2008 09:40
    dlce sorriso mi spiace averti fatto rivivere una triste esperienza
    x fortuna risolta bene... andro' a leggerla e ti diro'... ok. grazie ciao..
  • Dolce Sorriso il 06/09/2008 22:34
    leggo questa poesia e rivivo sensazioni di disperazione,
    alla mia bimba è andata bene, ora è una donna.
    Se ti va leggi la mia poesia angelo biondo,
    fammi sapere.
    ciao
  • claudia checchi il 05/09/2008 17:16
    ciao. fabio. e ciao cinzia. grazie...
  • Cinzia Gargiulo il 04/09/2008 22:53
    Una cruda realtà... per una madre è terribile sopravvivere al proprio figlio ma non accade solo per gli incidenti, purtroppo può succedere anche per malattia...
    Un abbraccio...
  • Fabio Mancini il 04/09/2008 19:17
    Un genitore che perde un figlio è un evento innaturale. Purtroppo non bisognerebbe dare tutte le colpe al destino, ma chiamare in causa i tanti invisibili responsabili. Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0