accedi   |   crea nuovo account

Terrore a Belstan

Pensieri civili in metamorfosi
stalattiti davanti all’orrore.

Urla e lacrime di dolore
dalla nostra opulente civiltà occidentale si odono
rapidi sugli schermi volti di terrore
scorrono in frenesia.

I Russi di Belstan sono vittime e martiri di un terrore inspiegabile.

Menti criminali attaccano i bambini
nella loro ingenuità e nella loro purezza
i cui corpicini inermi e deturpati
sembrano dormienti a terra.

Oramai le radici di crudeltà proliferano
Oramai il nostro mondo è intossicato dalla corruzione.

Vivere nell’utopia di Giustizia
sembra oramai relagata
essere solo un marmo bianco
della tomba di Clemente XIII
é un mero sogno di molti Popoli
destinati ad abitare nella
Realtà dell’Ipocrisia perché Realtà dell’Egoismo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0