accedi   |   crea nuovo account

picche-nicche sulla Tera

“Era già tutto quanto programmato
sveja a’ le sette doppo colazzione
ancora ‘n ce credo…. nun ho realizzato
che annamo a visita’ quella Nazione.

Mentre mi moje prepara li panini
io vado fori…a scalla’ er motore
sistemo la cintura ai regazzini
ariveremo circa…. tra ‘n par d’ore!

Chinotto buchiNeri e patatine
pizza speciale quattro nebbulose
de Na-Poli le otto sfojatine
‘n kilo d’arance chimico-succose.

Er celo è sereno e promette bbene
è ormai fenita la perturbazzione
quella c’ha ruvinato già tre cene
ar circolo Marziani de Plutone!

Ermigna fiotta, nun è mmai contenta
me dice sempre: “Nun uscimo mmai…
Va’ più veloce ‘sta navicella è lenta…
Ochhio all’astrovelox o.. passamo i guai!

Ma proprio oggi dovevamo fa’
‘sto picche-nicche assurdo fori porta…
guida più piano o fai vommita’
li regazzini…come l’antra vorta”!!

“Ma io co’ l’anni me so’ fatto furbo
me schiaffo ‘e cuffie de’ l’emmeppitrè
je dico sempre si…e attacco er turbo…
così me sarvo e lei…nun rompe a mme!!

Ho fatto er pieno proprio Gioveddì
è già fenito mezzo serbatojo
chissà dove ch’andremo a fenì
co’ tutti ‘sti rincari der petrojo!

Pure da noi la vita è rincarata
e li stipendi nun basteno più
pe’ sopravvive’ o fai ‘na Mandrakata
o t’aritrovi messo ‘n do’ sai tu!

Er piccolo me s’è messo l’occhiali
e m’è costato ‘n occhio de’ la testa
c’avemo a cranio tre para de fanali…
l’ottico sotto casa ha fatto festa!

12

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Pablo X il 08/09/2008 16:09
    Che forte, la parte centrale è da film di Albertone. Troppo brava sabrina, ti manca però la cattiveria per affondare i colpi della satira.
  • Aldo Occhipinti il 07/09/2008 02:54
    sempre spontanea, narrativa, musicale, sociale e ironica. A' n vedi sta romana! che robba fresca sta a caccià!
  • Giovanni Cuppari il 07/09/2008 00:27
    Sembra la scena di un film alla romanesca che ti fa sbellicare per la genuinità con cui recitano "sti romani". Frecciata finale su questo paese che non può cambiare se non cambiano le teste. Brava Sabrina.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0