accedi   |   crea nuovo account

Scopa d’Assi

Fra bastoni
e spade

Colano
gli ori

in festose coppe

Quattro mani
giocano
unite

Finche una voce
giubila
gridando
battendo
su un tavolo
smeraldo
il suo pugno
in seme

Mentre l’Asso
scatenante
prende
Tutto

Scopa
Sette bello
Primiera

Le carte scartine
ormai
Non si contano più

Sono tutte in Oro

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giuseppe C. il 07/09/2008 14:53
    Molto carina... mi ricorda mio nonno quando da piccolo mi insegnava a giocare a scopa..
  • francesco muscarella il 07/09/2008 14:02
    Carina: mente vulcanica.
  • luigi deluca il 07/09/2008 11:38
    come descrizione d'una partitella fra amici, è precisa, se come sospetto
    è una metafora... profonda, dove le vite dei deboli "le scartine" non contano
    nulla, in quanto prevale (purtroppo) il vile denaro... allora mi piace tanto!
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0