accedi   |   crea nuovo account

Le tue amate rughe (Dedicata*)

Oggi sulla metro
ho rivisto le rughe
che lascia il tempo sul viso
di chi ha l’orologio fermo
come quei segni lasciati sulla battigia
che l’acqua marina scopre
quando si ritira con la bassa marea.
Rughe del tuo viso amato
fenditure tante volte accarezzate
con la speranza che sparissero
al primo tocco.
Oggi danzavano leggere
sotto la luce artificiale del neon
sembrava che fossero con me
sembrava che quelle rughe
chiedessero un’ultima carezza.
Poi, hai alzato gli occhi
ma non erano i tuoi
e sono sprofondato
in quel verde acquamarina
che mai saprà
del mio dolore.

* Dedicata a mia nonna. La persona che ho amata di più.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • agave il 07/03/2012 20:44
    mi commuove questo tuo poema in quanto dedicato ad un baluardo affettivo che solo i nonni riescono ad essere e che cerchiamo o nei casi più fortunati ci rimane dentro tutta la vita. Complimenti

7 commenti:

  • francesco muscarella il 13/12/2008 12:35
    Molto bella, bravo!
  • dna blu il 17/09/2008 20:28
    che dolce,,,, io che combatto ogni giorno con i miei radicali liberi,... bella ed originale
  • claudia checchi il 14/09/2008 16:34
    fabio dolcissima si sente che amavi tua nonna...
    anche le sue rughe amavi.. intensa... bravo
  • sabrina balbinetti il 08/09/2008 23:31
    tenera poesia dedicata ad una nonna che deve aver giocato un ruolo molto importante nella tua vita
    bravo fabietto
  • Cinzia Gargiulo il 08/09/2008 22:55
    Dolcissima dedica per una nonna che sarà stata speciele se l'hai amata tanto.
    Un abbraccio...
  • Anna G. Mormina il 08/09/2008 22:27
    ... quanti bei ricordi lasciati dalle dolci nonne!... mi hai commossa Fabio... molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0