PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sinfonia d'autunno

Le note del piano
accarezzano la nebbia
Immobile, oltre la finestra.

Dita sottili
con fare di seta
su gradini d’avorio arrampicate
Filari d’acciaio
in morbida melodia
vibranti.

Risuona di velluto
accanto
la bruna viola
il caldo, suo, respiro
versa tra le stanze
e accende polverose
memorie in bella mostra.

S’agita la bruma
e rimestano i vapori
Si aprono pertugi.
Si sfrangiano,
in languide parabole,
gli evanescenti drappi.
Stilla, l’aria,
di lacrime umidose;
si accendono di luce
al palpito del sole.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • laura cuppone il 25/09/2007 00:21
    io la trovo evocativa e piena di sensualità celata..
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0