PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

GRILLI

I tuoi abbracci
Colmano microscopici immensi vuoti,
Piccole distanze siderali,
Tollerate a stento dalla mia anima stanca…

La morbidezza ardente
Si ciba dei tuoi baci d’ambrosia,
Sovrasta come rassicurante
Ombra alata
La mia montagna di neve,
Sorride profonda nei tuoi occhi,
Vulcaniche pietre di fuoco,
Ridesta folletti assopiti
Nel bosco immemorabile…

Frinire di grilli,
Mi desto
Al primo spettro di luce...
La soglia atraversata,
Da se stessa,
Scompare….

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • sara rota il 10/09/2008 13:48
    Fiabesca, con un pizzico di malinconia... gradita.
  • augusto villa il 10/09/2008 01:38
    .. cri.. cri.. cri.. Bensvegliata!... cavoli,... sei brava!... sisi, per davvero!
  • laura cuppone il 09/09/2008 18:50
    il risveglio del risveglio...
    grazie riccardo
    Laura
  • laura cuppone il 09/09/2008 18:50
    a volte
    cullano... altre risvegliano...
    i grilli...
    che magico frinire...

    ciao ange
    laura
  • Riccardo Brumana il 09/09/2008 13:06
    oohh! che spettacolo!!! è il risveglio dei sensi brava!
  • Anonimo il 09/09/2008 11:37
    Ciao Laura,
    come si fa, ad non ascoltare questo frinire di grilli...
    e quasi impossibile...
    bella
    ciao, ti voglio bene
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0