accedi   |   crea nuovo account

ode all'imbuto... lo yinghe & lo yanghe

Seconno la posizzione dell’imbuto
te spiego la funzione che lui cià
mettennelo ‘n testa a chi è cornuto..
ce poi annisconne qualche verità.

Se ce travasi l’oio e poi er vino
quanno che bevi poi vengheno a galla
le verità che drento er Vermentino..
brilleno ner bicchiere a forma de palla.


Ce poi parla’ reggendolo dar gambo
e le bucie veranno amprificate
ce poi spara’ cartucce come Rambo..
abbasta che nun spari le cazzate!

Si metti er bene drento ar buco stretto
pure se po’ sembra’ difficortoso
ne butti ‘n grammo e esce fora ‘n etto…
si scej ‘sta via …. nun anna’ a ritroso!

A fa der male se fa meno fatica
butti ner buco largo alla rinfusa
ce mesci er tradimento de ‘n’amica
però in uscita, ‘n fonno, è poca cosa!!!

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dolce Sorriso il 12/09/2008 21:40
    stasera ho bisogno di un tirami su,
    e ho pensato a te bravissima Sabri
  • Riccardo Brumana il 11/09/2008 21:53
    sarebbe bello avere una didascalia...
  • Fabio Mancini il 11/09/2008 14:36
    A Sabrì, sei la mejo...
  • sabrina balbinetti il 11/09/2008 09:15
    come promesso (vedi poesia "Io nun so parla' d'amore)...è arivata l'ode all'imbuto!!
    bona lettura
  • Ezio Grieco il 11/09/2008 08:39
    ... mi piace moltissimo il tuo poetare "romanesco" ho letto tutto quello che hai pubblicato, anche se non commentato. Sei brava e i tuoi post sono più profondi di quanto a prima vista possano sembrare.
    clezio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0